Biografia

Sono nato in una cittadina del nord Italia (Novara) da un padre siciliano e da una madre olandese che s’innamorarono al loro primo incontro casuale davanti alla fontana di Trevi a Roma, come in un classico film italiano anni sessanta. Cresciuto nell’attrazione e amore ma anche nell’ incomprensione di due culture completamente differenti ed opposte, ho imparato a convivere nel micro cosmo familiare con gli stessi problemi che oggi il mondo post moderno vive come conseguenza della globalizzazione.

Il mio nonno materno Louis Noiret fu un famoso artista musicista, cantante ed autore nonchè editore di molte canzoni popolari olandesi che ancor oggi vengono interpretate, suonate ed ascoltate nell’ambito locale. Da lui ho acquisito il nome d’arte e credo anche la passione per la musica, il canto e lo spettacolo. Dopo aver partecipato, spesso come vincitore, a concorsi canori per bambini (es . il famoso “Zecchino d’Oro”) e dopo aver fatto le mie prime esperienze musicali come molti ragazzi della mia età (scuola di musica, band liceali, esibizioni musicali giovanili) ho firmato il mio primo contratto discografico negl’anni ’80 come cantante solista con la ATLAS DELTA di Milano. In seguito mi sono trasferito ad Amsterdam dove ho vissuto per alcuni anni e dove ho inciso come cant-autore e produttore per le case discografiche olandesi DURECO Benelux e la TELSTAR creando il duo artistico Alex & Joe con il batterista percussionista italiano Joe Damiani. L’inc ontro con questo musicista di eccezione oltre a far nascere una bella amicizia e collaborazione artistica ha svegliato in me l’attrazione per le percussioni soprattutto quelle intonate come ad esempio la marimba e il vibrafono. Sperimentando il loro inserimento nelle nostre canzoni pop dance di quel periodo, lentamente ho scoperto le affascinanti sonorità che questi strumenti potevano creare e ciò mi ha portato a produrre insieme a Joe un concept album (WORLD OF PERCUSSION), sotto il nome artistico di CENTRAL STATION. Questo album fu composto ed eseguito con voci e l’accompagnamento delle sole percussioni. Con gli anni il duo si è sciolto e ognuno di noi ha proseguito la propria carriera professionale separatamente. Io ho perseguito da solo le mie sperimentazioni sull’utilizzo di questi strumenti in ambito pop.

Da ragazzino non fui attratto più di tanto dalla musica classica se non per un brevissimo periodo, infatti i primi generi che mi appassionarono realmente furono lo swing, il rock & roll e il rock inglese. Successivamente il mio gusto si spostò dal rock a tutta la black music ( soul , r’n’b , funk) ma l’utilizzo delle percussioni classiche fece rivalutare in me la musica classica, la contemporanea e il jazz. Mi rimisi a studiare musica iscrivendomi al conservatorio e questo fu di stimolo per collaborare con altri musicisti che provenivano da questi ambiti e non solo, producendo infine un nuovo concept album che prese il nome dal titolo della sua prima canzone LOOSING BUTTERFLY sotto il nome di Noiret & the Flowers. Oggi vivo in una bella cascina da noi ristrutturata in mezzo alla campagna novarese. Qui ho imparato ad amare i fiori e le piante che cerco di coltivare scoprendo le loro varietà. Ho creato una mia dimensione di vita imparando a cercare di adeguare e adattare il lavoro, gli impegni, le responsabilità ed infine anche la mia carriera artistica alla mia persona con i suoi tempi e ritmi, e non viceversa. In questo momento sono impegnato a riscrivere e re-interpretare canzoni che ho prodotto in passato in versione sperimentale , aprendomi questa volta alla collaborazione con musicisti e produttori di vario genere mischiando le sonorità delle percussioni intonate con altri strumenti e non limitandomi a nessun stile musicale.

Desidero continuare a fare musica e spero che la vita e la sua condivisione con chi mi ama e vuole stare vicino mi possa sempre ispirare ed insegnare qualcosa di nuovo.